Come lavoriamo

Studio Area2 assicura la riuscita ottimale di qualsiasi progetto, che si tratti di home relooking, di arredamento d’interni o di restauro, di ristrutturazione o costruzione ex-novo di una casa, di retail concept o garden spaces; ogni compito è svolto personalmente dai soci fondatori dello Studio, quindi da uno di noi due ed in questo modo stabiliamo con i committenti e con il lavoro stesso un legame stretto e continuativo fino alla realizzazione del progetto ideato.

Siamo chiamati per servizi anche molto diversi, per impegno e durata; ciascuno, però, è svolto con precisione, immedesimazione, attenzione a tempi e budget e capacità di mediazione.

Un unico team, significa un unico referente professionale che consente il raggiungimento dell’obiettivo anche mediante economie nei costi di progettazione e di realizzazione, grazie alla condivisione delle risorse, economie di preventivazione e di selezione delle ditte, rapidità di esecuzione della progettazione, coordinamento delle imprese in cantiere e semplificazione dei rapporti con le autorità competenti.

Il nostro modus operandi

1. Incontro con il cliente

Il progetto inizia con la conoscenza del Committente e del suo spazio abitativo/commerciale; lo scopo del primo incontro è quello di uno scambio di informazioni, conoscenza degli obiettivi del cliente e dei fattori determinanti dello spazio architettonico: dimensioni, luminosità, impianti e conoscenza delle dinamiche familiari o/e commerciali.

Affrontare, con il Committente, le questioni e problematiche del suo abitare il luogo, diventa indispensabile per procedere con una corretta progettazione; esponendo le nostre prime impressioni, si arriva ad trovare il filo conduttore giusto per passare alla fase successiva ovvero alla realizzazione delle ipotesi di progetto, dove gli spazi, quindi, saranno adeguati alle esigenze del Committente, e dove la disamina dei costi e dellʼimpegno economico, che ogni singola ipotesi comporta, risulta essere fondamentale.

2. Accordo economico

Qualora lʼincarico venga affidato, la proposta economica e contrattuale viene formalizzata in un accordo tra lo Studio e il Committente che specifica lʼoggetto dellʼincarico (progettazione, re-styling, ristrutturazione, retail concept, garden spaces, ecc.) così come le singole competenze, le modalità di esecuzione e i pagamenti. Una volta concordato e firmato da entrambe le parti, il lavoro di progettazione inizia.

3. Elaborazione del progetto

Sulla base dei dati raccolti e del rilievo dello stato dei luoghi, si procede allʼideazione delle ipotesi di progetto; la prima ipotesi è un progetto preliminare costituito da disegni bidimensionali che rappresenta un punto di partenza, il più delle volte, per arrivare al progetto definitivo, frutto di tante discussioni e modifiche ragionate con il Committente.

Questo lavoro coinvolge, a volte, anche un team di persone che lavorano sui diversi aspetti: la ricerca sui materiali, sulle loro caratteristiche tecniche ed estetiche in rapporto al progetto, ma anche la ricerca di soluzioni personalizzate appositamente disegnate o di arredi ed elementi decorativi ricercati per inserirsi con armonia nellʼambiente.

4. Presentazione del progetto

A seconda della tipologia e della complessità del progetto, presentiamo al Committente un lay-out distributivo di confronto, tra il prima ed il dopo, in maniera da far capire subito le differenze; se richiesto, viene anche presentato un progetto di Interior Design, per ciascuna delle aree progettate, dove indichiamo proposte ed idee, in termini di impiego di colori, tessuti, volumi e forme dʼarredo, al fine di far arrivare, al Committente, una visione sul modo in cui lo spazio si presenterà dopo il nostro intervento; tutto ciò è di enorme vantaggio per il Committente che può pianificare al meglio la realizzazione delle opere, evitando eventuali costose modifiche durante i lavori e soprattutto a lavori già ultimati.

A seguito della presentazione, tutti i commenti emersi dal confronto tra Committente e i progettisti porteranno immediatamente alle modifiche da apportare per poter procedere alla fase successiva del processo ovvero quello definitivo nel quale si può procedere anche alla restituzione grafica 3D del progetto, consentendo presentazioni virtuali realistiche.

5. Scelta delle maestranze

Approvato il progetto definitivo, dal Committente, si passa alla fase esecutiva, in cui vengono anche selezionate imprese edili, artigiani, singoli fornitori, grazie alla lunga esperienza maturata negli anni; tale fase è focalizzata, oltre che sulla soddisfazione di determinati requisiti di performance, anche sulla condivisione dei valori aziendali di trasparenza e lealtà nei confronti del Committente che chiediamo a tutti di condividere nel momento in cui entrano a far parte della fase esecutiva del progetto.

6. Realizzazione del progetto

A questo punto si stabilisce una tabella di marcia precisa, anche in funzione di eventuali approvazioni da parte degli Enti preposti, e rispettosa di tutti i tempi necessari alle lavorazioni da eseguire. I disegni esecutivi interesseranno tutte le operazioni previste nel progetto, quindi architettoniche, impiantistiche o/e di arredamento, in quanto solo se le opere vengono realizzare a regola d’arte, con minuzia di particolari e senza lasciare nulla al caso, possono arricchire la spazialità degli ambienti e renderli più efficienti ed esteticamente validi.

Lo Studio, attraverso una Direzione dei lavori, accurata e continuativa, è in grado di seguire e coordinare tutte le maestranze e i tecnici che entrano in cantiere, perchè tutti abbiano un riferimento unico e siano univoci nellʼavanzamento delle diverse fasi di realizzazione, nel rispetto del programma concordato.

7. Problem solving

Maggiore è la complessità del progetto, in particolar modo nelle ristrutturazioni, maggiore è la possibilità che si verifichino problematiche non prevedibili in fase di progettazione, per cui, in questi casi, mettiamo a disposizione tutta la nostra competenza, professionalità ed esperienza nel trovare le soluzioni più adatte al problema assieme alle maestranze, presenti in campo e che coordiniamo sul cantiere, al fine di salvaguardare e rispettare tutte le professionalità coinvolte.

Nella ricerca della soluzione compatibile con il progetto non ci sottraiamo allo sforzo e allʼimpegno supplementare che questa comporta, perchè il nostro obiettivo è la realizzazione finale del progetto e la soddisfazione del Committente.